Archivio di Agosto 2020

Ricerca cellulari

Caritas Diocesana Biella ha attivato  ricerca di alcuni cellulari per ex detenuti o per persone indigenti che ne potrebbero avere bisogno. Le caratteristiche che si cercano  sono: funzionanti: non interessa il modello, se smartphone o meno, l’importante è che siano funzionanti. Pur presentando difetti non ci sono problemi, basta che siano dignitosi; possibilmente con il caricabatterie, e se vi sono anche altri accessori (ad esempio cuffie) sono ben accetti; pronti all’uso: è molto importante che i cellulari siano stati formattati o ripristinati ai dati di fabbrica, in modo da non avere problemi di privacy o alcun rimando al precedente proprietario. Per ulteriori informazioni potete contattare la segreteria della Caritas al 01522721 interno 233 o scrivere una mail a caritas@diocesi.biella.it oppure visitare il sito centroterritorialevolontariato.org

Gli alberi da abbracciare…

Meditazione e camminate consapevoli nei boschi dell’Oasi Zegna aiutano a sciogliere tensioni e stress. Prendersi una pausa di benessere nella natura significa raggiungere un grado di armonia che allinea il corpo e la mente e porta nuova consapevolezza nel vivere quotidiano. Chi non avesse mai fatto esperienza della Forest Therapy, può iniziare con un seminario esperienziale con immersione notturna che si tiene a settembre in due date: sabato 5 dalle 14 alle 23 e domenica 6 dalle 9 alle 14. Per partecipare però è necessario prenotare entro il 4 settembre.Il percorso guidato è organizzato da Eugenio Berardi, mentre le pratiche meditative sono curate da Fabio Castello. Non tutte le aree verdi sono adatte al Forest Bathing, il bagno di foresta. Servono particolari caratteristiche biologiche. All’Oasi Zegna sono tre quelle certificate: il Bosco del Sorriso, il Sentiero del Carabo e il Sentiero della Valsessera. Il fogliame dei faggi che si trovano lungo questi percorsi rilascia sostanze volatili, i monoterpeni, che hanno effetti benefici sulla salute. In questo contesto di benessere verde l’evento del 5 e 6 settembre, realizzato in collaborazione con l’Associazione culturale Sillabe, unisce i benefici del Forest bathing a quelli della meditazione. Lo scopo è alleviare lo stress, recuperare la fiducia in se stessi, scoprire e accettare nuove parti del nostro essere.

Una passeggiata tra due continenti

Una passeggiata tra due continenti, a cavallo tra Europa Africa, alla scoperta di uno dei punti più affascinanti dell’Oasi Zegna, e delle Alpi Biellesi, sia da un punto di vista paesaggistico che geologico. Con le guide esperte di OverAlp domenica 23 agosto si va alla scoperta della Linea Insubrica, nelle terre alte del nostro territorio, la Valsessera. Un’escursione di 10 chilometri (tra andata e ritorno) alla scoperta di quella che gli esperti chiamano geosutura, cioè la “cucitura”, al livello della superficie terrestre, che si è creata in seguito allo scontro fra la placca tettonica europea e quella africana. E che i visitatori dell’Oasi Zegna hanno la fortuna di poter vedere con i propri occhi. Ci si ritrova al Bocchetto Sessera alle 9.30 (ampio parcheggio e possibilità di servizi e di bar per la colazione) e si parte alle 10 (il rientro è previsto intorno alle 16.30) per una passeggiata che ci riporterà indietro fino alla preistoria. Le guide naturalistiche di OverAlp, società creata dal geologo Stefano Maffeo, molto ben documentate sulle questioni geomorfologiche del territorio e sulle sue tante peculiarità, organizzano questa passeggiata molto suggestiva che ha il pregio, fra gli altri, di svelare preziosi dettagli storici su aree come, ad esempio, il Bocchetto Sessera che è attraversato dalla Linea Insubrica. Un pranzo ristoratore alla Piana del Ponte sarà l’occasione per riposarsi e per scambiarsi opinioni su quanto si è visto, prima di rientrare al Bocchetto Sessera intorno alle 16.30. Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, zaino, pile e giacca a vento.