Passeggiare tra alberi e piante rende più facile raggiungere l’armonia interiore. Gli alberi del Bosco del Sorriso, uno dei luoghi più suggestivi dell’Oasi Zegna, trasformano la passeggiata in un’intensa esperienza di benessere che regala serenità. Consigliato da giugno a settembre, il sentiero di 4,8 chilometri che si inoltra tra faggi, larici e pini va percorso a passo lento, per cogliere appieno la forza bioenergetica che le piante sono in grado di trasmettere. Il tour operator OverAlp trasforma questa camminata – già coinvolgente – in un’esperienza magica che aggiunge all’influsso benefico degli alberi il potere suggestivo della notte, gli odori, i rumori, il gioco delle luci prodotto dalle lanterne. La proposta è molto interessante e si ripete per tre sabati di fila: il 4, l’11 e il 18 luglio. Grandi e bambini apprezzeranno la passeggiata che dal Bosco del Sorriso conduce fino all’Eremo di Maria, i loro passi saranno illuminati da ceri e lanterne romane e accompagnati da momenti dedicati alle letture. Sarà un’esperienza indimenticabile che, volendo, può essere preceduta da una cena (da prenotare prima) alla Locanda Bocchetto Sessera che è punto di ritrovo dell’escursione, perché offre il vantaggio di un ampio parcheggio. Al rientro, per scambiarsi impressioni e rientrare, poco alla volta, in una dimensione di ‘normalità’, si sorseggia tutti insieme una tisana. Questo il programma: ritrovo al Bocchetto Sessera alle 20.30 (si parte alle 21, si rientra intorno alle 23). Per l’abbigliamento si consigliano scarpe da trekking, zaino con pile e giacca a vento, luce frontale. E buona passeggiata!