Archivio di Giugno 2020

Una ricchissima estate d’Arte con Piemonte dal Vivo

Dal 1° luglio il Piemonte diventa un unico grande palcoscenico per lo spettacolo dal vivo: teatro, danza, musica e circo contemporaneo, in spazi all’aperto, giardini, dimore storiche e arene estive, con oltre 100 repliche. Un unico cartellone, per luoghi e pubblici diversi, da Verbania a Cuneo, da Biella ad Asti, e ancora Alessandria, Novara, Torino, Vercelli. Tutte le province piemontesi hanno risposto all’invito di Piemonte dal Vivo per una ripartenza all’insegna delle arti performative. Il programma – che ha ancora margini di incremento – esplicita, a un primo sguardo, la sua duplice natura di offerta culturale di alto profilo, nel rispetto di nuove regole e setting, e di motore di ripresa per il comparto dello spettacolo dal vivo piemontese. “La Regione, grazie alla al grande lavoro fatto da Piemonte dal Vivo, ha messo in campo un unico cartellone estivo, – dichiara Vittoria Poggio, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte – che, in questo particolare momento storico, vuole essere attrattore turistico e culturale e soprattutto trasmettere una immagine unitaria della nostra regione.” Gli spazi estivi sono stati realizzati in primo luogo insieme alle Amministrazioni comunali che tradizionalmente concorrono, con Piemonte dal Vivo, alla realizzazione delle stagioni teatrali invernali: Vercelli trasforma piazzale Pisu in un’arena capace di ospitare fino a 800 posti seduti, mentre Cuneo allestisce la propria (per una platea di 500 persone) negli spazi adiacenti al Palazzetto dello Sport, in vista di una stagione che si estenderà fino alla ripresa del campionato di Volley. Verbania utilizza gli spazi naturali esterni al Centro Eventi il Maggiore, arrivando ad accogliere fino a 1000 spettatori affacciati su lago, mentre Tortona ospita la propria programmazione estiva nella corte del Teatro Civico, allestita per l’occasione. E ancora Pinerolo, con un palco nel parco di Villa Corelli, o Ciriè con l’Area Remmert, immersa nel verde nel centro storico della città. Bistagno (Al), Casalborgone (To), Chivasso (To), Ciriè (To), Cuneo, Costigliole d’Asti (At), Leini (To), Pinerolo (To), Saluzzo (Cn), Savigliano (Cn), Tortona (Al), Verbania, Vercelli sono i Comuni che insieme a Piemonte dal Vivo hanno deciso di offrire ai propri cittadini una proposta culturale. In alcuni casi si tratta di opportunità anche per quegli abbonati delle stagioni 2019/2020 che non hanno potuto utilizzare i biglietti per gli spettacoli programmati nelle settimane di chiusura (per le info di biglietteria, specifiche per ogni sede, consultare il sito piemontedalvivo.it). Tra gli artisti in programma: Bandakadabra (Area Remmert di Ciriè, 1 luglio; Arena estiva di Cuneo, 19 luglio; Ala polifunzionale di Savigliano, 3 e 4 agosto; Parco Corelli di Pinerolo, 7 agosto e Corte del Teatro Civico di Tortona, 8 agosto); Alessio Boni e Omar Pedrini in 66/67 (Arena estiva di Cuneo, 11 luglio); Michele Placido in Amor y Tango (Arena estiva di Verbania, 15 luglio); Giobbe Covatta in La Divina Commediola (Arena estiva di Verbania, 22 luglio e Ala Polifunzionale Savigliano, 23 luglio); Michela Murgia in Istruzioni per diventare fascisti (Arena estiva di Cuneo, 24 luglio); Mario Perrotta in In nome del padre (Parco Corelli di Pinerolo, 24 luglio, e Arena estiva di Cuneo, 27 luglio); Peppe Servillo & Solis String Quartet con il concerto Presentimento (Cortile di Palazzo S. Chiara di Chivasso, 26 luglio); Roberto Castello con Mbira (Area Remmert di Ciriè, 28 luglio); Lella Costa in La vedova Socrate (Area Remmert di Ciriè, 3 settembre). Dal 10 luglio, in collaborazione con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, i giardini della Reggia di Venaria ospitano, il venerdì e il sabato, dalle ore 18.00 alle ore 22.00 circa, proposte di teatro per famiglie, circo e danza contemporanea, musica e prosa. Più di 50 spettacoli fino a metà agosto, per unire alla visita dei magnifici spazi reali un’occasione di grande spettacolo dal vivo. Tra gli artisti in programma nel main stage, a partire dalle ore 20.30: Silvia Gribaudi con Graces site specific (10 luglio), Maria Amelia Monti in Si è fatto tardi molto presto (11 luglio), Bandakadabra (24 luglio), Giobbe Covatta in La Divina Commediola (25 luglio), Roberto Castello con Mbira (31 luglio), Alessandra Faiella in La versione di Barbie (7 agosto), Moni Ovadia con Laudato Si’ (8 agosto), Lella Costa in La vedova Socrate (14 agosto), Cristina Donà e Daniele Ninarello in Perpendicolare (15 agosto). Per le famiglie, il palinsesto prevede, ogni venerdì e sabato a partire dalle ore 18.00, un programma dedicato presso il Boschetto della Musica, con proposte di prosa di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Assemblea Teatro e Onda Teatro, spettacolidi circo della compagnia Artemakia, diretta da Milo Scotton, e opere di danza della compagnia Tardito/Rendina. Per quanto riguarda la musica, i giovani artisti del Conservatorio G. Verdi di Torino e dell’Accademia di Musica di Pinerolo si esibiranno alla Cascina Medici dalle ore 18.30, il venerdì e il sabato. Il circo contemporaneo di MagdaClan colorerà,infine, il Giardino delle Roseil 25 luglio, il 7 e 8 agosto. La programmazione lascia ampio spazio alle attività di formazione, inclusione e benessere potendo contare sugli ampi spazi dei giardini della Reggia. L’Allea Reale ospiterà il 10, 24 e 31 luglio una tappa del progetto Sacre, ideato e promosso dalla Lavanderia a Vapore di Collegno, che coinvolge scuole di danza coordinate dai coreografi Viola Scaglione, Elena Rolla e Stefano Mazzotta, per un grande progetto collettivo, omaggio a Igor Stravinsky. Ancora, il venerdì la Reggia ospiterà Dance Well, pratica rivolta alle persone affette da Parkinson, realizzata in collaborazione con Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani e Insieme di Pratiche Filosoficamente Autonome. Per assistere alle attività spettacolari, sarà sufficiente il biglietto di ingresso alla Reggia che fino al 16 agosto prevede un’apertura straordinaria serale (tutti i giorni fino alle ore 22; la domenica fino alle ore 18.30). Il circo contemporaneo, disciplina sempre più presente nel circuito piemontese, sarà inoltre protagonista ad Asti, Grugliasco (To), Moncalieri (To), Mondovì (Cn) e Venaria (To) grazie alla rinnovata collaborazione con la Fondazione Cirko Vertigo. Anche i festival estivi, da sempre partner di Piemonte dal Vivo, si sono ri-immaginati alla luce delle nuove disposizioni normative: CROSS festival con Walk Edition dal 9 luglio al 26 settembre, in un’edizione diffusa nella provincia del Verbano Cusio Ossola; la 42esima edizione di AstiTeatro, che dal 28 agosto al 6 settembre porterà ad Asti il meglio della drammaturgia contemporanea;la terza edizione di Attraverso Festival, che proporrà spettacoli diffusi nell’area Unesco di Langhe-Roero e Monferrato tra la fine di agosto e l’inizio di settembre; Mirabilia a Cuneo a settembre, con un focus dedicato alla danza italiana. Grazie alla collaborazione con l’Università di Torino, dal sito di Piemonte dal Vivo sarà possibile accedere a tutta l’offerta estiva tramite la piattaforma FirstLife, sviluppata dal gruppo di ricerca “Social Computing” del Dipartimento di Informatica, guidato dal Prof. Guido Boella. Nuovo strumento per una fruizione smart e agile, FirstLife è una piattaforma di crowdsourcing basata su una mappa interattiva i cui i contenuti riguardano le attività e i progetti associati ai luoghi; su di essa sarà possibile per gli utenti interagire, partecipando a discussioni, gruppi tematici ed eventi. “Per questa stagione estiva Piemonte dal Vivo, circuito regionale multidisciplinare, mette a disposizione tutti gli strumenti necessari affinché il teatro, la danza e la musica possano essere ancora una volta un volano per la crescita del territorio e un’occasione per tante famiglie e cittadini di trascorrere alcuni momenti piacevoli in compagnia dell’arte – dichiara Angelica Corporandi d’Auvare, presidente di Piemonte dal Vivo. Ringrazio come sempre tutto lo staff della Fondazione che ha permesso, anche in questi mesi difficili, la programmazione e la realizzazione di un’offerta così ampia e di alto livello.”

“LIFE – FLAREX” all’evento finale a Città Studi Biella

Il team Life -Flarex

L’evento finale di LIFE-FLAREX si è tenuto, in remoto, il 17 giugno 2020 ed è stato organizzato dalla partnership del progetto. L’evento ha riscosso molto successo con oltre 60 partecipanti provenienti da tutta Europa.Pointex – Città Studi Biella è l’unico partner italiano del progetto, in collaborazione con alcuni tra i più importanti cluster e centri di ricerca europei. LIFE-FLAREX è un progetto co-finanziato dal Programma LIFE che mira a ridurre l’impatto sull’ambiente, sulla salute delle persone e sulla sicurezza dei lavoratori dei Ritardanti di fiamma attualmente impiegati nell’industria tessile ed a prendere in considerazione le possibili alternative, analizzando il loro impatto sull’ambiente e le funzionalità tecniche e promuovendo buone pratiche per il settore. Lo scopo del webinar era presentare i progressi e le alternative per l’implementazione delle politiche di sostituzione di prodotti chimici nell’industria tessile, in particolare i prodotti ritardanti di fiamma per tessuti d’arredo come tappeti, rivestimenti per mobili e altri prodotti come materassi o tende. La sessione è iniziata con le presentazioni dei rappresentanti della Commissione europea. Dopo le presentazioni introduttive, i partner di LIFE-FLAREX hanno presentato i principali risultati del progetto, compresi i risultati tecnici, la valutazione tossicologica in vitro, la valutazione dei rischi, la valutazione del ciclo di vita e le raccomandazioni a livello di policy. Il team di LIFE-FLAREX ha valutato quattro diverse applicazioni dei tessuti nel settore dell’arredamento: rivestimenti, tende, biancheria da letto e copri-materassi. Per ogni applicazione è stata valutata una serie di prodotti alternativi rispetto ai prodotti standard convenzionalmente utilizzati nel settore. Per ogni applicazione è stato identificato almeno un prodotto alternativo in grado di ridurre l’impatto ambientale ed i costi, pur assicurando buone prestazioni tecniche. Il webinar si è concluso con la presentazione di altri due progetti LIFE su tematiche correlate: AskReach, che sta sviluppando un’applicazione per i consumatori per identificare se un prodotto ha utilizzato sostanze potenzialmente pericolose durante la sua produzione e MIDWOR-LIFE, che ha lavorato su finissaggi alternativi per ottenere idro e oleo repellenza sui tessuti. Le presentazioni e la registrazione del webinar sono disponibili sul sito di LIFE-FLAREX (www.life-flarex.eu).

Museo della Passione di Sordevolo: un viaggio emozionante

La data è fissata: domenica 28 Giugno finalmente riapre la Rete Museale Biellese, che comprende anche il prestigioso Museo della Passione di Sordevolo. Si tratta dei 200 anni che raccontano della rappresentazione della Passione di Cristo, all’interno della Chiesa di Santa Marta che, proprio quest’anno, prevede lavori di rinnovo e ristrutturazione, per ampliare ed abbellire gli spazi. A tal proposito, il Museo offre ai suoi visitatori un’opportunità davvero unica: immergersi in prima persona tra le scenografie allestite per l’edizione 2020 ma, a causa dell’emergenza sanitaria, rimandata all’anno prossimo. Attraverso un percorso guidato si potrà curiosare “dietro le quinte” di un evento inimitabile che combina storia, cultura e tradizione popolare. Si potrà dunque vivere quest’esperienza dal 28 Giugno tutte le domeniche all’Anfiteatro Giovanni Paolo II fino a domenica 11 Ottobre (con l’aggiunta di sabato 15 Agosto) dalle ore 14,30 alle ore 18,30.