Radio City compie 40 anni

1975 – 2015: Radio City compie 40 anni

Radio City compie 40 anni (13 luglio 1975 – 13 luglio 2015). Per festeggiare e celebrare questo avvenimento, sulle pedane di piazza Cavour – lato via Galileo Ferraris – si svolgerà sabato sera, con inizio alle 21 e 30, una festa aperta a tutti coloro che questa radio – la prima nata a Vercelli e una tra le primissime (tra le prime dieci) in Italia – l’hanno vista e sentita nascere e continuano ancor oggi ad averla come come piacevole compagna ogni giorno.

Radio City sarà festeggiata con un talkshow condotto da Giorgio Simonelli, docente di Storia della radio e della televisione e di Giornalismo radiofonico e televisivo alla Cattolica di Milano. Simonelli dialogherà con i protagonisti di 40 anni di attività di questa storica emittente, a cominciare da Mimmo Catricalà, il suo fondatore. Saranno ripercorsi gli anni che ne hanno accompagnato la crescita, rievocate alcune delle trasmissioni “storiche”, dai primi notiziari che raccontarono del “delitto Graneris”, con i servizi realizzati da Massimo Melotti, all’appuntamento della domenica mattina con “Folk, bifolk, trifolk”, programma ideato da Giovanni Barberis, Enrico Demaria e dall’indimenticato Francesco Leale.

Al tempo stesso saranno rivissuti 40 anni di storia di Vercelli a partire dagli Anni Settanta e questo racconto sarà accompagnato dall’esibizione live di un gruppo musicale i cui fondatori, Ivano Rovasino e Renzo Rigon, vissero appieno il fermento di quegli anni con una esperienza che, in buona misura, influenzò poi la decisione del fondatore di Radio City di cimentarsi con questa impresa e, prima ancora, con la nascita di Televercelli, anche qui una delle primissime tv via cavo in Italia. Rovasino, Rigon e Catricalà furono colonne portanti del gruppo dei The Sleepings, molto attivi proprio negli anni Sessanta e Settanta, e sabato sera i primi due, con la “R&R Brass Band”, proporranno alcuni brani tra i più noti e significativi di quel periodo. Ci sarà anche un altro momento “live” con l’esibizione del quartetto jazz composta da Alberto Mandarini (tromba), Daniele Tione (tastiere), Stefano Profeta (contrabbasso) e Cesare Petrelli (batteria), tutti docenti del neocostituito Dipartimento Jazz della Scuola musicale Vallotti.

Rivisitando la storia di Radio City, si arriva ad una data fondamentale della sua storia, il 1998; in quell’anno ci fu la vendita dell’emittente alla diocesi di Vercelli, acquisizione che coincise con un altro importante avvenimento che resterà sicuramente nella storia di Vercelli, e cioè la visita del pontefice Giovanni Paolo II in occasione della beatificazione di don Secondo Pollo. E per raccontare il ruolo della chiesa cattolica nel mondo dei media e, in generale, della comunicazione, salirà sul palco a dialogare con Giorgio Simonelli l’arcivescovo di Vercelli, mons. Marco Arnolfo.

Proseguendo si arriva poi alla storia di questi ultimi anni, con la crescita di Radio City diventata radio del Piemonte orientale con la direzione affidata a Claudio Cagnoni e il consiglio di amministrazione della società editrice presieduto da Luca Sogno. Cagnoni, tra l’altro, cominciò la sua attività professionale proprio a Radio City, nel 1977, dopo essersi cimentato anche come conduttore radiofonico e condividendo con Catricalà e con molti altri amici una splendida avventura che continua ancora oggi.