Informazione | Approfondimento | Sport in diretta | Musica | Intrattenimento

E domenica “Tutti in festa, Viotti in testa”

Il Maestro Guido Rimonda

Appuntamento a Fontanetto Po domenica 20 settembre 2020. La mattina, alle 10.00, inaugurazione in piazza San Rocco con la Banda Viotti e, a seguire, presentazione di balli tradizionali dal passato a cura del corpo di ballo di Artefolk. Nel pomeriggio, nella corte interna di Palazzo Ovis, recentemente ristrutturato, il coro maschile a cappella I Polifonici delle Alpi aprirà con un concerto la maratona musicale che si concluderà con l’esibizione ed il battesimo dell’Insolito Ottetto da Camera G.B. Viotti di Fontanetto Po. La prenotazione alla manifestazione è obbligatoria scrivendo a biglietteria@viottifestival.it o chiamando 011 755 792 o cell. 329 126 07 32.

A Vercelli “Face to Face”: un’esperienza di concerto… unica!

Anche in tempi difficili per gli spettacoli dal vivo, creatività e intraprendenza permettono di ottenere risultati sorprendenti. E’ questo il caso di Face to Face, l’appuntamento di sabato 19 settembre a Vercelli, dalle 15 alle 21, che rappresenta la risposta del Viotti Day and Night alle esigenze anticontagio. Face To Face, formula già apparsa e molto apprezzata nelle scorse edizioni del Viotti day and Night, diventa quest’anno il cuore della manifestazione. Non solo, ma si moltiplica: invece di una sola ambientazione, quest’anno gli spettatori ne avranno a disposizione ben 5. E non si tratta di luoghi qualunque, al contrario: Palazzo Tizzoni, Sala Capitolare dell’Abbazia di S. Andrea, Sala d’Ercole del Museo Leone, Arca e, dulcis in fundo, la spettacolare e normalmente chiusa al pubblico Torre dell’Angelo. Insomma, un concentrato emozionante dell’immenso patrimonio architettonico e storico di Vercelli. Qui, a partire dalle 15, il pubblico avrà l’opportunità più unica che rara di assistere a un concerto Face To Face, ovvero per uno spettatore solo (al massimo due se congiunti). Una sensazione irripetibile che, insieme al fascino del luogo, renderà i 10 minuti del concerto assolutamente indimenticabili. Per di più, il programma sarà “on demand”: lo spettatore potrà infatti scegliere il suo brano preferito in un “menu” di varie proposte che spazieranno dal Barocco al Novecento. Nel complesso, le esibizioni saranno 150, con organici che andranno dal violino solo, al duo, al trio di fiati, al quartetto d’archi, tutto naturalmente “Made in Camerata Ducale”, a partire dalla sicura presenza di Guido Rimonda, solista e direttore musicale del Viotti Festival. Dato il grande numero di richieste previsto, è indispensabile la prenotazione, che si può effettuare scrivendo a a biglietteria@viottifestival.it o chiamando 011 755 792 o cell. 329 126 07 32. Face To Face è un’iniziativa resa possibile da un grande sforzo organizzativo e dal sostegno della Città di Vercelli, senza dimenticare la disponibilità del Museo Leone.

Novara si prepara a “Scarabocchi”


Sta per tornare a Novara (precisamente dal 18 al 20 Settembre)Scarabocchi. Il mio primo festival“, una rassegna, giunta alla terza edizione, dedicata ai bambini e alle loro famiglie. L’idea è nata da Doppiozero e Fondazione Circolo dei lettori, mentre la Città di Novara e Regione Piemonte ne hanno permesso la realizzazione. Scarabocchi che, tra disegni e fantasia, saranno quest’anno dedicati ai corpi che, rispettando ovviamente tutte le cautele necessarie, daranno vita al cortile del Broletto, il Loggiato, la Sala Arengo e gli spazi della città, per rimettere al centro lo stare insieme e le relazioni interpersonali, in un modo differente ma essenziale. Tra gli ospiti: l’Atelier dell’Errore, nato da un progetto di Luca Santiago Mora come laboratorio di arti visive al servizio della neuropsichiatria infantile dell’Asl di Reggio Emilia, che incontra il violoncellista Mario Brunello; il tipografo Lino Gerosa; la grafica editoriale, disegnatrice e curatrice di mostre e cataloghi per i più affermati illustratori contemporanei Giovanna Durì; l’illustratore, grafico e designer Guido Scarabottolo; il poeta, pittore ed editore Alberto Casiraghi; il fumettista Pietro Scarnera; l’attrice Chiara Lagani e molti altri ancora… Afferma Alessandro Canelli, primo cittadino di Novara: “L’emergenza sanitaria dei mesi passati e il lockdown hanno fatto emergere, nell’ambito della nostra comunità, un grande spirito di solidarietà e di attenzione alle regole. I bambini e i giovani, in modo particolare, hanno dimostrato grande capacità di adattamento, attenendosi scrupolosamente alle restrizioni previste. Pur nella consapevolezza che prima o poi sarebbero tornati alla vita quotidiana, i più piccoli si sono accorti dell’importanza dello stare insieme, del condividere, con i loro coetanei, momenti di gioco, di vicinanza, di reciprocità. Questo festival sarà dunque il momento in cui torneranno ufficialmente ad incontrarsi, a scambiarsi parole e opinioni, a mettere al centro delle proprie esperienze la socialità attraverso i propri sensi e il proprio corpo, temi centrali della rassegna”. Incontri e divertimento, per crescere e stare insieme.