• Da Lunedi a Sabato: "Il Giornale Radio del Piemonte Orientale" al Minuto :20 di ogni ora, "GR Nazionale" all'inizio di ogni ora
  • Da Lunedì a Venerdì: "Stretta di Mano" ore 8.40, "Cultura" ore 17.40, "Segnalibri" ore 18.40
  • Rubriche di informazione commerciale e programmi in diretta esterna
  • Tutte le partite di campionato trasmesse in diretta. Inoltre, il talk show "Alè Pro Vercelli in Onda", ogni Giovedì alle ore 21
  • Da Lunedì a Venerdì: "Il pensiero del mattino" ore 7.45, "Insieme" ore 19.40 - Sabato e Domenica "Il Vangelo", ore 8.40

Informazione | Approfondimento | Sport in diretta | Musica | Intrattenimento

Biella – Aperto SPAZIO LILT in via Ivrea 22. Dal 4 luglio operativa l’area poliambulatoriale di prevenzione e diagnosi precoce

ambulatorio senologico“Lunedì 20 giugno si è concluso il trasloco degli attuali ambulatori di prevenzione e diagnosi precoce dalla vecchia sede di via Belletti Bona a quella del nuovo Centro Oncologico SPAZIO LILT. Questo è un momento molto importante per l’Associazione e siamo arrivati fino a qui anche grazie al sostegno di tutti” – afferma il dr. Mauro Valentini durante la conferenza stampa che si è svolta oggi, 23 giugno, presso la sala conferenze del nuovo Centro Oncologico – “Il 4 luglio aprirà ufficialmente l’area poliambulatoriale di prevenzione e sarà operativa con i precedenti servizi e con nuovi ambulatori per la diagnosi precoce”.

2012-2016: quattro anni di lavori ininterrotti e di grandi sfide per portare a termine un Centro che LILT Biella ama definire “per la VITA”. Oggi, l’obiettivo è stato raggiunto e l’ente pensa già alle prossime sfide e ai prossimi progetti. Spazio LILT è un progetto di LILT Biella, fortemente voluto dalla LILT Nazionale per coprire a livello territoriale e del Nord Italia quei settori che, attualmente, non riescono a soddisfare il gran numero delle richieste da parte della popolazione: in particolare, la riabilitazione oncologica, l’esercizio fisico adattato e la prevenzione di quelle patologie oncologiche che non rientrano negli screening regionali.

“Ci siamo trasferiti a SPAZIO LILT. Ne siamo felici e anche orgogliosi, noi e tutti i Biellesi che ci hanno aiutato con diverse modalità e, perché no, anche i non Biellesi che ci hanno sostenuto avendo ben compreso le potenzialità di questa struttura. Esteticamente è emozionante e si inserisce bene nell’ambiente circostante, avendo rivitalizzato una vasta area centrale dismessa e fatiscente. Ma questa è solo la cornice che contiene un’organizzazione di servizi di prevenzione che conta su professionisti preparati, attrezzature adeguate e all’avanguardia, intese e alleanze a livello locale, provinciale e regionale. Il primo passo, quello del trasferimento degli uffici e la riattivazione dei servizi temporaneamente sospesi a causa del trasloco, è stato fatto, da qui in poi ricomincia la crescita.

Sono tanti i progetti che, dopo l’estate, verranno attivati nel nuovo Centro: diagnosi precoce e riabilitazione oncologica sono i nuovi fulcri sui quali puntiamo per il futuro della nostra Associazione e dei Biellesi. Abbiamo tutti insieme contribuito a realizzare una struttura importante.
Ma come accade sempre dopo il punto di arrivo c’è subito un nuovo punto di partenza come avviene in qualsiasi gara a tappe quale è la vita.

Vi aspettiamo a SPAZIO LILT!!!”

Biella, 23 giugno 2016

Mauro Valentini – Presidente di LILT Biella

“SPAZIO LILT è un sogno che diventa realtà, un sogno nel quale hanno creduto in tantissimi: dallo staff motivato di LILT Biella, che lavora incessantemente e con passione, alla Signora Giuseppina Rizzo e alla Contessa Ada Barberis Fortina che hanno destinato all’Associazione legati testamentari fondamentali sia per dare inizio al progetto SPAZIO LILT sia per aver permesso di giungere a ciò che vediamo oggi. A loro si è subito affiancato il sostengo della Fondazione Famiglia Caraccio grazie alla quale abbiamo sostenuto la realizzazione delle fondamenta della struttura e, di seguito, si è assistito ad un’incessante sostegno da parte di aziende, Enti, Istituzioni, Fondazioni, Club di Servizio, Comuni, Pro Loco e tanti piccoli a questo si aggiungono le migliaia di persone che hanno donato poco o tanto ma ognuna in base alla propria disponibilità.

Se SPAZIO LILT esiste è perché in questi anni non siamo mai stati soli. Il nuovo Centro è stato voluto da LILT Biella, ma soprattutto dai Biellesi senza i quali questo progetto non esisterebbe.
Non possiamo, inoltre, non considerare quelle che sono le difficoltà economiche che in questo periodo affliggono molte persone. Quando la malattia colpisce è importante aiutare chiunque nel modo migliore con professionisti preparati e strumentazioni che agevolino il malato nel suo percorso che si spera di guarigione. Dinnanzi a questi pensieri, proprio per agevolare chi si trova in condizioni di importante difficoltà economica, a SPAZIO LILT esisterà un FONDO DI SOLIDARIETA’ perché è giusto che chi ha problemi economici non debba essere penalizzato e lasciato solo. Dal 4 luglio saremo nuovamente operativi, SPAZIO LILT non è un punto di arrivo ma un punto di partenza”.

Daniela Alberici Mancini, Vice Presidente di LILT Biellla

A partire da lunedì 4 luglio, quindi, sarà già possibile effettuare le visite di prevenzione e diagnosi precoce, potenziate con nuove specialità:

  • Dermatologia (con ausilio di videodermatoscopio digitale)
    Dott.ssa Annalisa Andreani – Dott.ssa Valeria Vercellotti – Dott. Corrado Servo
    Da sempre, è uno dei servizi maggiormente richiesti per la grande professionalità degli specialisti che ci lavorano e per la possibilità di fare diagnosi in tempo reale grazie ad un videodermatoscopio digitale di ultima generazione.
  • Senologia (con ausilio di ecotomografo con elastografia)
    Dott.ssa Cinzia de Candia
    L’ecografo con elastografia è lo strumento innovativo presente nell’ambulatorio, che permette di ottenere informazioni sulla durezza e l’elasticità dei tessuti molli o dei noduli e di identificare in modo accurato neoformazioni. Un ecografista esperto legge le immagini definendo una diagnosi e l’opportunità di eventuali approfondimenti diagnostici.
  • Urologia (con ausilio di ecotomografo con elastografia)
    Dott. Enzo Pugno – Dott. Gianni Vecchi
    Mentre la parte ginecologica diventerà operativa più avanti, al momento il servizio è dedicato alla diagnosi precoce del tumore alla prostata. Prelievi per il dosaggio ematico del PSA e visite urologiche per scoprire tempestivamente il tumore più diffuso tra gli uomini.
  • Dietologia oncologica

    Dott.ssa Clotilde Tucci
    L’ambulatorio dietologico propone un servizio che si rivolge a persone affette da patologie quali: malattie tumorali, obesità, patologie cardiovascolari (infarto, ictus), dislipidemie, diabete, patologie dell’apparato digerente e ipertensione correlate a sovrappeso, menopausa.

    Centro antifumo di II Livello
    Dott. Riccardo Zaffalon – Dott.ssa Antonella Fornaro
    Un pneumologo ed una psicologa uniscono le loro professionalità per aiutare persone che hanno a che fare con la dipendenza dal fumo di tabacco. Una sinergia ed una complementarietà che dà ottimi risultati.

    Psico-oncologia
    Dott.ssa Antonella Fornaro

    La figura dello psicologo è parte integrante dell’équipe del settore riabilitativo; gli interventi sono individuali, di coppia, familiari o di gruppo.

    Sportello Informativo Oncologico
    Avv. Enrica Parlamento
    Per aiutare pazienti e famigliari a conoscere i diritti e le agevolazioni spettanti in caso di malattia.

    Nuovi ambulatori di SPAZIO LILT per la prevenzione e la diagnosi precoce

    Otorinolaringoiatria e stomatologia (con ausilio di videolaringoscopio)
    Dott. Fabio Bertone – Dott.ssa Lucia Ceria
    Anche se sono forme tumorali che non rientrano negli abituali programmi di screening, i tumori di naso, bocca e gola meritano di essere sorvegliati; soprattutto nei fumatori e nei forti bevitori. Diagnosi accurate con un videolaringoscopio a fibre ottiche di ultima generazione che, grazie ad una fonte luminosa e ad una telecamera collegata a un monitor esterno, permette di osservare nei minimi dettagli la laringe e ogni sua struttura costituente (epiglottide, corde vocali ecc.).

    Colonproctologia (con ausilio di videocolonscopio) >> a partire da settembre
    Dott. Sergio Peyre
    Per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto si rende necessaria una pancolonscopia; a SPAZIO LILT verrà utilizzato un videoendoscopio elettronico; questo strumento fornisce segnali digitali con una elaborazione ed un’analisi elettronica dell’immagine. Un sistema computerizzato costituito da un PC con scheda grafica e da un software specializzato gode dei numerosi vantaggi propri delle strumentazioni di ultima generazione.

    I nuovi spazi consentiranno di incrementare l’attività di prevenzione oncologica dell’ente portando le attuali 3.200 visite annue a raddoppiarsi nel corso del prossimo anno.

    La sinergia con la ASL BI

    La sinergia con la ASL BI è sempre più stretta anche perché il nuovo Ospedale di Biella sarà a prevalente indirizzo oncologico e Spazio LILT potrà dare a livello territoriale il proprio forte contributo.
    In attesa di attivare i nuovi servizi per la riabilitazione oncologica, si stanno definendo nuovi accordi proprio con l’ASL locale, in un percorso di integrazione, collaborazione e sinergia tra il pubblico ed il privato sociale. A breve sarà attiva anche l’area della riabilitazione oncologica che è, di per sé, un intervento globale (fisico, psicologico, occupazionale) che ha lo scopo di ottimizzare la qualità della vita del malato, aiutando il paziente (e la sua famiglia) a ritrovare standard di vita quanto più simili a quelli precedenti la malattia.

    A SPAZIO LILT, grazie soprattutto alla collaborazione con il dr. Giuseppe Graziola, il dr. Giuliano Scrivano e la dott.ssa Lia Rusca saranno attivati percorsi dedicati rispettivamente all’esercizio fisico adattato e all’attività fisica adattata.

    Grazie al nuovo Centro i servizi erogati ai Biellesi, e non solo, saranno incrementati.
    Da settembre verranno via via attivati molti nuovi percorsi di prevenzione e di riabilitazione per avvicinarsi all’obbiettivo che è stato il movente di questo progetto: SPAZIO LILT come casa per la salute e per la qualità della vita.

    Per prenotare una visita e accedere ai servizi di SPAZIO LILT contattare il numero 015.83.52.111, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.00 oppure recarsi presso la sede in via Ivrea 22 per prendere di persona appuntamento.

    Per maggiori informazioni

    Ufficio Stampa LILT Biella
    Chiara Belliero
    Tel. 015 8352111
    Email: comunicazione@liltbiella.it www.liltbiella.it

    Facebook: www.facebook.com/liltbiella

Alessandro Ciccioni presidente della nuova Camera di commercio di Biella e Vercelli

Alessandro Ciccioni, nuovo presidente Cciaa di Biella e Vercelli

Alessandro Ciccioni, nuovo presidente Cciaa di Biella e Vercelli

Con l’insediamento del nuovo consiglio camerale, oggi pomeriggio è nata la Camera di Commercio di Biella e Vercelli e a presiedere l’ente nato dall’accorpamento delle due Cciaa è stato eletto l’imprenditore biellese Alessandro Ciccioni.

Classe 1974,  Alessandro Ciccioni è laureato in agraria, con specializzazione in viticoltura ed enologia. È amministratore e titolare dell’azienda di famiglia, la P.M.I. Stampi e Stampaggio, che si occupa dal 1975 della produzione di articoli tecnici in materiali termoplastici e gomma; azienda che attraverso alcune acquisizioni e partnership rileva una crescita costante per occupazione e fatturato dal 2006 a oggi.  È amministratore delegato dell’azienda vinicola Centovigne di Castellengo e membro dell’Associazione Vignaioli delle Colline Biellesi. È vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese e presidente della sezione merceologica Alimentari e bevande nella stessa associazione di categoria.

«Per me è un grande onore essere stato nominato alla presidenza della nuova Camera di Commercio di Biella e di Vercelli – ha dichiarato in consiglio il nuovo presidente appena eletto – e per questo vorrei ringraziare i membri del consiglio e le organizzazioni di categoria, dei professionisti, i sindacati e le associazioni dei consumatori dei due territori che hanno cooperato per arrivare alla costituzione del nuovo ente e del suo organo principale in modo costruttivo e responsabile. Abbiamo davanti una bella sfida, quella di sostenere lo sviluppo dell’economia del Biellese e del Vercellese, che ci porrà una serie di problematiche ma anche di opportunità. Per quanto mi riguarda, mi impegnerò perché le seconde siano sempre più numerose delle prime».

I risultati delle comunali: conferme a Santhià e Gattinara, Novara al ballottaggio

I risultati del voto  amministrativo

I risultati del voto amministrativo

Dalle votazioni per le amministrative di ieri arriva la conferma per i sindaci uscenti di Santhià, Cappuccio, e Gattinara, Baglione.

A Novara (con 79 sezioni scrutinate su 91) sarà invece necessario il ballottaggio tra il candidato della Lega Alessandro Canelli (sostenuto da Fratelli d’Italia  e da liste civiche) con il 33,18% e il sindaco uscente Andrea Ballarè (Pd e liste civiche) che non è andato oltre il 28,64%. Cristina Macarro ( 5 Stelle) si è fermata al 16’64%; per Daniele Andretta (Forza Italia, Lista Dc e altri) il13,75% dei voti.

A Trecate sfiora l’elezione al primo turno Binatti 47,05% sul sindaco uscente Ruggerone, 29,4%.

A Troverò, nel Biellese, vince il candidato del centrosinistra Mario Carli.

Risultati definitivi e commenti nei notiziari, al Minuto 20.

 

Gianluca Buonanno muore in un incidente stradale

Gianluca Buonanno

Gianluca Buonanno

L’europarlamentare e sindaco di Borgosesia,Gianluca Buonanno, 50 anni, è morto nel pomeriggio di oggi, domenica 5 giugno, in seguito a un incidente stradale lungo la Pedemontana che attraversa il territorio del Varesotto. I dettagli non sono ancora noti, ma Buonanno, a bordo di una vettura, si sarebbe scontrato violentemente contro un altro mezzo. La notizia ha subito fatto il giro del web e destato particolare emozione in Valsesia, feudo elettorale di Buonanno: qui l’esponente della Lega aveva iniziato la sua attività politica come consigliere comunale a Serravalle Sesia, comune di cui sarebbe stato successivamente sindaco per due mandati, prima di diventare primo cittadino di Varallo Sesia e successivamente deputato alla Camera della Repubblica. Nella sua inarrestabile parabola Buonanno era poi stato eletto consigliere regionale nelle elezioni che videro la vittoria di Cota, poi europarlamentare e infine, due anni fa, era diventato sindaco di Borgosesia.

Novara: arrestato con 80 grammi di cacaina

FOTO cc novaraE’ stato arrestato a Cureggio Fornara Andrea, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente tipo Cocaina. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile , in sinergia con quelli della Tenenza di Borgomanero, seguivano da tempo i movimenti di FORNARA nell’ambito di una attività antidroga ormai avviata da tempo in quella zona di confine tra Suno e Borgomanero e che aveva condotto già all’arresto di un altro borgomanerese, ISMAILAJ Deshir, trovato a casa con gr.32 di cocaina. Fornara è stato fermato al termine di prolungato servizio di osservazione e pedinamento e sorpreso detenere: trenta involucri in cellophane contenenti complessivi gr.74 di cocaina; un involucro  in cellophane contenente gr.3 di hashish; un bilancino di precisione; vario materiale atto al confezionamento delle dosi ed infine 2.310 euro in banconote vario taglio, che gli investigatori riconducono quale provento dell’attività illecita.

La sostanza, destinata al mercato della provincia novarese, è stata sottoposta a sequestro e custodita presso questo comando. FORNARA è stato associato presso la casa circondariale di Novara.

In mostra a Novara i capolavori del luminismo italiano, da Lotto a Caravaggio

L'assessore Paola Turchelli con Mina Gregori e M.C. Bandera

L’assessore Turchelli con Mina Gregori (dx) e M.C. Bandera

Sarà inaugurata questo pomeriggio al Broletto di Novara la mostra “Da Lotto a Caravagglio – La collezione e le ricerche di Roberto Longhi”. La mostra attraversa due secoli di pittura e si sofferma sui periodi e sulle scuole dell’arte italiana più studiate e spesso riscoperte proprio dal grande critico. Il percorso espositivo, organizzato in maniera cronologica e tematica, inizia con le opere del Cinquecento che sono riconducibili all’”Officina ferrarese” e prosegue con quelle di Lorenzo Lotto a cui sono accostati alcuni protagonisti del manierismo e della scuola veneta, per arrivare all’area prediletta – sia per gli studi di Longhi che per le opere della sua collezione presentate – quella del Caravaggio, dei suoi predecessori e dei suoi seguaci, per terminare infine con un gruppo di ritratti e mezze figure del Seicento tra le quali si nota una bellissima serie di Jusepe de Ribera.
“Da Lotto a Caravaggio. La collezione e le ricerche di Roberto Longhi” è curata da Mina Gregori e da Maria Cristina Bandera, Presidente e Direttore Scientifico della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi; è promossa dal Comune di Novara, da Regione Piemonte, da Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi con il sostegno di Compagnia di San Paolo, con il Patrocinio della Provincia di Novara, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è organizzata dalla società Civita Mostre.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 24 luglio.