• Da Lunedi a Sabato: "Il Giornale Radio del Piemonte Orientale" al Minuto :20 di ogni ora, "GR Nazionale" all'inizio di ogni ora
  • Da Lunedì a Venerdì: "Stretta di Mano" ore 8.40, "Cultura" ore 17.40, "Segnalibri" ore 18.40
  • Rubriche di informazione commerciale e programmi in diretta esterna
  • Tutte le partite di campionato trasmesse in diretta. Inoltre, il talk show "Alè Pro Vercelli in Onda", ogni Giovedì alle ore 21
  • Da Lunedì a Venerdì: "Il pensiero del mattino" ore 7.45, "Insieme" ore 19.40 - Sabato e Domenica "Il Vangelo", ore 8.40

Informazione | Approfondimento | Sport in diretta | Musica | Intrattenimento

Vercelli, Saitta risponde ai timori di pesanti tagli di Strutture complesse al Sant’Andrea

L'ospedale Sant'Andrea di Vercelli

L’ospedale Sant’Andrea di Vercelli

Nel Piano di riordino degli ospedali in Piemonte Vercelli sarebbe fortemente penalizzata dal taglio di almeno 10 Strutture complesse su 20, almeno questo si vociferava stamattina ed è quanto hanno sostenuto in una nuova conferenza stampa in tarda mattinata i gruppi di centrodestra in Comune. Il presidente dell’Ordine dei medici, Piergiorgio Fossale, si è detto “angosciato” ancor più che preoccupato, confermando poi che sulla soppressione di Emodinamica l’assessorato avrebbe preso un abbaglio considerando dolo i dati semestrali e non quelli annuali che sarebbero ben diversi e che non giustificherebbero affatto la decisione annunciata a Torino.

Abbiamo raggiunto telefonicamente l’assessore alla Sanità Antonino Saitta per chiedere conferma di questa lettura (la chiusura di 10 strutture complesse su 20). «Il Piano Sanitario che abbiamo predisposto – ha precisato Saitta – non dice assolutamente nulla del genere. Si parla di Dea di I e di II livello, quindi sia per quanto riguarda Novara, Vercelli e Borgomanero in questa fase abbiamo preso in considerazione solo quelle specialità che hanno attinenza con l’attività di un Dea. Per definire le restanti attività abbiamo tempo tre anni e lo faremo in base ai dati e soprattutto dopo un confronto con il territorio; di certo ne discuteremo con l’assemblea dei sindaci.

«Noi dobbiamo pensare a difendere la Sanità pubblica – ha poi aggiunto Saitta – e dobbiamo farlo anche a costo di operare dei tagli e creare malumori; dobbiamo pensare a difendere la salute ed è ormai acclarato che laddove i numeri degli interventi sono bassi e ci sono pochi posti letto, lì ci sono seri problemi per la salute dei cittadini».

Enrico Demaria, capogruppo di Vercelli Amica, a nome dei gruppi di opposizione al Comune di Vercelli ha annunciato l’intenzione di proporre un ordine del giorno  sull’argomento chiedendo anche, a termini di Statuto, la convocazione di una seduta apposita del Consiglio. «Chiederemo a tutti i gruppi, anche a quelli di maggioranza, di sottoscriverlo. Se non lo faranno, andremo avanti autonomamente con la richiesta, abbiamo i numeri per farlo».

GdF Biella: sequestrati 26.000 articoli di bigiotteria

Parte dei prodotti sequestrati

Parte dei prodotti sequestrati

I finanzieri del Nucleo Mobile di Biella verso la fine dell’estate avevano posto sotto sequestro amministrativo circa 26.000 articoli di bigiotteria presso un negozio recante un marchio internazionale, con punti vendita sparsi in tutto il mondo, per una violazione al codice del consumo relativa alla corretta etichettatura dei prodotti.
Contestualmente, venivano prelevati dei campioni di prodotto affinché venissero sottoposti ad analisi tecniche dall’A.R.P.A. Piemonte onde scongiurare la presenza di sostanze nocive per la salute.
I tempi tecnici per l’espletamento delle menzionate analisi, non permettevano il protrarsi del vincolo del sequestro sui prodotti, tant’è che la Camera di Commercio di Milano, a seguito di molteplici istanze formulate dai legali del noto marchio, ha dovuto necessariamente emettere idonea ordinanza di dissequestro che veniva prontamente eseguita dai militari. Continua >

Biella: da lunedì 24 a giovedì 27 novembre via Caraccio sarà chiusa al traffico

Il nuovo ospedale di Biella

Il nuovo ospedale di Biella

Da lunedì 24 a giovedì 27 Novembre avverrà il trasferimento al nuovo ospedale dei pazienti ricoverati all’Ospedale degli Infermi di via Caraccio.  A questo scopo, l’ASL BI ha istituito un’unità di crisi presso la Direzione Medica dell’Ospedale, presieduta dal Direttore Generale e che coinvolge anche il 118 di Novara, la Protezione Civile, i Comandi dei Vigili Urbani di Biella e di Ponderano.

Si tratterà di giornate di emergenza, in cui dovranno essere trasferiti tra i 50 e i 70 pazienti ogni giorno, con il coinvolgimento di una decina di autoambulanze e mezzi sanitari, messi a disposizione dalle Croci (Croce Rossa di Biella, Cavaglia, Cossato, Croce Blu e Croce Bianca).

Per consentire le operazioni, via Caraccio sarà chiusa al traffico. Pertanto, gli utenti che debbano ancora usufruire della vecchia struttura ospedaliera, se non per urgenze, in quei giorni dovranno utilizzare l’accesso all’ospedale da via Marconi, evitando così di intralciare il traffico in prossimità di via Caraccio. Continua >

Il Borgo di Babbo Natale 2014 al Ricetto di Candelo

Babbo Natale con i bimbi

Babbo Natale con i bimbi

Il Ricetto medievale di Candelo, uno dei Borghi più belli d’Italia, si addobba a festa, ospitando tra le sue rue, nelle giornate del 30 novembre e 7-8-14 dicembre 2014 l’ufficio postale e la magia della casa di Babbo Natale con laboratori didattici e mille sorprese .

Nella storica cornice del borgo, un ricco mercatino di Natale, con idee regalo, artigianato e prodotti enogastronomici: arte, antichi mestieri, hobbistica, decorazioni per la casa, sculture, ceramica e degustazioni di tante specialità natalizie. Continua >

Vercelli: mini-rimpasto in giunta

Municipio VCSi amplia la giunta comunale di Vercelli con l’ingresso di un nuovo assessore, Alberto Perfumo, leader di SiAmo Vercelli, e la surroga di due altri assessori: Alberto Gibin, dimissionario da pochi giorni, che aveva le deleghe al Bilancio, ed Emanuela Fornaro, dimissionaria ormai da mesi, le cui deleghe erano quelle dei Lavori Pubblici. Al loro posto entreranno Elena Delsignore, in quota SiAmo Vercelli e Michele Cressano, in quota Pd.

Le nuove nomine saranno operative da lunedì prossimo; questo il quadro complessivo delle deleghe.

Alberto Perfumo: Sviluppo Economico e Attività Produttive, Promozione del Territorio, Urbanistica e Vicesindaco;

Elena Delsignore: Bilancio, Patrimonio, Entrate Tributarie;

Michele Cressano: Lavori Pubblici;

Proseguono l’attività dei propri assessorati:

Carlo Nulli Rosso: Sport, Protezione Civile, Trasporti, Sicurezza;

Franco Pistono: Ambiente, Politiche Energetiche;

Andrea Raineri: Istruzione, Politiche Giovanili, Commercio;

Adriana Sala: Politiche Sociali.

Il sindaco si occuperà di: Cultura, Piano strategico, Personale, Università, coordinamento Smart City, Politiche occupazionali, Polizia Municipale, Trasparenza e Città Partecipata. Continua >

La Regione definisce la nuova rete ospedaliera

Antonio Saitta e Sergio Chiamparino

L’assessore Antonio Saitta e il presidente Sergio Chiamparino

La giunta regionale del Piemonte ha approvato l’atto che definisce l’impianto della nuova rete ospedaliera del Piemonte, la cui attuazione sarà – dopo l’approvazione da parte del ministero della Salute – il primo compito dei nuovi direttori generali delle Asl e delle Aso, nella primavera prossima.

“Il nostro obiettivo – ha detto il presidente Sergio Chiamparino – è riqualificare la spesa sanitaria riducendo gli sprechi che in questi anni hanno abbassato la qualità del sistema sanitario piemontese, per tornare ad investire sul territorio, sulle tecnologie più avanzate e sulla prevenzione”. Continua >