• Da Lunedi a Sabato: "Il Giornale Radio del Piemonte Orientale" al Minuto :20 di ogni ora, "GR Nazionale" all'inizio di ogni ora
  • Da Lunedì a Venerdì: "Stretta di Mano" ore 8.40, "Cultura" ore 17.40, "Segnalibri" ore 18.40
  • Rubriche di informazione commerciale e programmi in diretta esterna
  • Tutte le partite di campionato trasmesse in diretta. Inoltre, il talk show "Alè Pro Vercelli in Onda", ogni Giovedì alle ore 21
  • Da Lunedì a Venerdì: "Il pensiero del mattino" ore 7.45, "Insieme" ore 19.40 - Sabato e Domenica "Il Vangelo", ore 8.40

Informazione | Approfondimento | Sport in diretta | Musica | Intrattenimento

Oggi Novara festeggia San Gaudenzio

la cerimonia del fiore

la cerimonia del fiore

Oggi, Novara festeggia San Gaudenzio. In mattinata in Basilica si è tenuto il Corteo Civico, la Cerimonia del Fiore ( nella foto)  e  la  solenne Liturgia Eucaristica presieduta dal vescovo S.E. Monsignor Franco Giulio Brambilla. Oggi per le Biblioteche Palazzo Negroni e Palazzo Vochieriore apertura straordinaria fino alle ore 19.00 con Laboratorio Le rose di San Gaudenzio in sezione Ragazzi Aperture straordinarie ad ingresso gratuito dalle ore 10 alle ore 19 per la Galleria d’Arte Moderna Giannoni, il
Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi, i Musei della Canonica del Duomo (chiuso dalle 13 alle 15), Casa Rognoni Museo del Giocattolo, Casa Bossi con visite guidate ore 10.00 e 15.00 (chiuso dalle 12.00 alle 15.00) in collaborazione con l’Associazione Comitato d’Amore per Casa Bossi e il Battistero del Duomo (chiuso dalle 10 alle 15). Cupola di San Gaudenzio : Salite gratuite dalle 14 alle 17.30 su prenotazione presso ATL Novara telefono 0321 394059. Questa sera nella sala teatro Don Bosco
alle  21.15 Trè rösi par San Gaudensi. Commedia “Gelindo” di G.M. Tognazzi e musiche di L.Giudici a cura della Compagnia del Gelindo Continua >

Eugenio Borgna, Eraldo Peccetti e Paolo Pellizzari sono i novaresi dell’anno 2016

I novaresi dell'anno 2016

I novaresi dell’anno 2016

Eugenio Borgna, Eraldo Peccetti e Pietro Pellizzari hanno ricevuto ieri il Sigillum Communitatis Novariae. Sono loro i novaresi dell’anno 2016. Nel corso della cerimonia di proclamazione del “Novaresi dell’anno” 2016 è stato conferito anche il “Sigillum” alla memoria alla dottoressa Rita Fossaceca.Le celebrazioni per la festa patronale di San Gaudenzio proseguono oggi con  il tradizionale corteo verso la Basilica, a cui segue la cerimonia del fiore. Inoltre, in occasione della patronale, apertura straordinaria dei musei cittadini. È poi possibile salire sulla Cupola per visitare la mostra dedicata agli “Itinerari antonelliani”, che resterà aperta dalle 10 alle 17, con orario continuato. In serata, dalle 21,15, nella sala del Teatro Don Bosco, va in scena la commedia “Gelindo”, per la rassegna dialettale Trè rösi par San Gaudensi. Ricordiamo che per tutta la giornata di venerdì 22, in tutta la città, sarà possibile posteggiare gratuitamente negli stalli blu di Musa. Domenica 24 tutti ai nastri di partenza, dalle 9,30 in viale Kennedy, per la Mezza maratona di San Gaudenzio a cura del Dee Jay Running Team. E nel pomeriggio, dalle 15, visite guidate a Casa Bossi, che si svela alla città dopo la sistemazione della facciata. Continua >

Fondazione CRV: erogati nel 2015 quasi 3 milioni di euro

La Fondazione ha erogato 3 milioni

La Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ha erogato, nel 2015, quasi 3 milioni di euro. La fetta più grossa, il 36 per cento, è andata alle attività culturali con 59 interventi deliberati; poi il settore Educazione, Istruzione e Formazione (il 23 per cento) con 661 mila euro, l’Assistenza sociale, con quasi 501 mila euro (17 per cento) e via via gli altri ambiti di intervento.

Tra gli ultimi cinque anni, il 2015 è stato quello che ha consentito di effettuare il maggior numero di interventi grazie, ovviamente, alla più alta disponibilità finanziaria, frutto di una gestione molto attenta del patrimonio della Fondazione.

La parte del leone, tra gli interventi deliberati, l’ha fatta l’Università del Piemonte Orientale, il Rettorato nello specifico, con 376 mila euro. Poi, a seguire, il Comune di Vercelli (268 mila), Fondazione Istituto Belle Arti e Museo Leone (218 mila), l’Asl (174 mila 500), la Fondazione Museo Borgogna (170 mila), la Casa di riposo di Vercelli (quasi 145mila), la Società di incoraggiamento allo studio del disegno e conservazione delle opere d’arte in Valsesia (130 mila milioni) e l’UIVV (110 mila).

Ospedale di Biella: Comune e Provincia rilanciano sui parcheggi gratuiti

Comune e provincia chiedono posteggi gratuiti

Comune e provincia chiedono posteggi gratuiti

Comune e Provincia di Biella hanno un piano per rendere gratuiti i parcheggi al nuovo ospedale di Biella, e l’hanno spiegato ieri pomeriggio in una conferenza stampa convocata a Palazzo Oropa. «Abbiamo una proposta da discutere con i sindaci del territorio – ha spiegato Emanuele Ramella Pralungo, presidente della Provincia – e per questo chiediamo ad Asl e Comune di Ponderano di sospendere qualsiasi tipo di atto in corso».

Marco Cavicchioli e Ramella Pralungo propongono di lasciare l’area così com’è, garantendo solo la manutenzione ordinaria. Lo sgombero neve, nel caso, sarebbe affidato alla Provincia mentre l’illuminazione resterà in carico all’Asl, così come prevede anche la bozza di convenzione predisposta nei giorni scorsi con il Comune di Ponderano.

Su questa ipotesi l’Asl è possibilista. Ieri pomeriggio, infatti, il direttore generale Bonelli aveva fatto sapere che, pur ritenendo quanto fatto fino ad oggi frutto di un percorso condiviso, era disponibile ad un confronto con gli amministratori locali per definire eventuali alternative.

L’Asl, insomma, ha operato per trovare una soluzione che riuscisse a contemperare maggiore sostenibilità per l’Azienda sanitaria e anche un minor costo per i cittadini. Conclude Gianni Bonelli: «La scelta di avviare una convenzione con Ponderano ha una sua logica precisa: territoriale in quanto l’ospedale ricade all’interno di questo comune, ma anche di competenza. Riteniamo, infatti, che la gestione di una area parcheggi comporti la conoscenza di aspetti funzionali e organizzativi che di certo una Asl, con una mission prettamente sanitaria, non può conoscere fino in fondo».

A Vercelli oggi nuovo blocco del traffico

smog-autoOggi, mercoledì 30 dicembre, dalle 10 alle 16 motori nuovamenti fermi, dopo il blocco di domenica scorsa, all’interno della cerchia dei viali. Divieto di circolazione nell’area compresa entro il perimetro: C.so Garibaldi – P.za Roma – C.so De Gasperi – P.za S. Eusebio – P.za Papa Giovanni XXIII – C.so Italia – Via Gioberti (con esclusione del parcheggio ex Caserma Garrone) – Via G. di Zubiena – P.za Cugnolio – Via Farini – C.so Palestro – P.za Solferino – C.so de Gregori – P.za Camana – Via XX Settembre – L.go D’Azzo. Continua >

Vercelli, domenica stop al traffico

Auto ferme domenica dalle 10 alle 18

Auto ferme domenica a Vercelli dalle 10 alle 18

Gli ultimissimi dati sulla qualità dell’aria non lasciano scampo e l’Amministrazione ha deciso una prima misura per contrastare i livelli eccessivi degli inquinanti.

Domenica 27 dicembre, dalle 10 alle 18 motori fermi all’interno della cerchia dei viali e precisamente divieto di circolazione nell’area compresa entro il perimetro: C.so Garibaldi – P.za Roma – C.so De Gasperi – P.za S. Eusebio – P.za Papa Giovanni XXIII – C.so Italia – Via Gioberti (con esclusione del parcheggio ex Caserma Garrone) – Via G. di Zubiena – P.za Cugnolio – Via Farini – C.so Palestro – P.za Solferino – C.so de Gregori – P.za Camana – Via XX Settembre – L.go D’Azzo.

Alle consuete deroghe (mezzi di soccorso, delle forze dell’ordine, taxi, auto Gpl) si aggiunge anche quella per i veicoli aventi almeno 3 persone a bordo a prescindere dalla categoria di appartenenza.

L’avevamo preventivato – precisa Remo Bassini, consigliere con delega all’Ambiente – e purtroppo gli ultimi dati e le previsioni atmosferiche non hanno lasciato alternative”.

Monitoreremo la situazione – ha aggiunto il sindaco Maura Forte – e ci riserviamo altri interventi qualora i livelli inquinanti permangano, pur nella consapevolezza di inevitabili disagi che tenteremo di ridurre al minimo”.